fbpx





Ci serve un piano (editoriale)!

  • 0
piano editoriale

Ci serve un piano (editoriale)!

Tags : 

Secondo Digital Coach un piano editoriale è: “Un documento che raccoglie le informazioni sulla pianificazione di contenuti online, relativi ad un processo di produzione di contenuti. È definibile inoltre, come l’insieme delle strategie volte al raggiungimento di un obbiettivo o di un target specifico, misurabile sia a livello quantitativo che a livello qualitativo. Il piano editoriale è un importante strumento di marketing che, se opportunamente pianificato, aiuta le aziende ad acquisire visibilità su internet e raggiungere i propri obiettivi di business”.

Piano editoriale, o più semplicemente una “To do list”

Potremmo definirla prima di tutto una lista degli obiettivi che ci si pone per ottenere determinati risultati in ambito appunto editoriale: blog aziendale, siti web, social network… è un file di testo dove si affrontano dei punti per gestire i contenuti che vuoi trasmettere per far accrescere la conoscenza di un’azienda. Il piano editoriale precede la realizzazione di una content marketing strategy, perchè risponde alla domanda: “come organizzo il mio lavoro in un’ottica di crescita?”. La stesura di un buon piano editoriale indica quali sono obiettivi, target, contenuti e calendarizzazione; dopodiché puoi passare alla fase pratica del lavoro: “quale strategia uso per trasmettere i miei contenuti?”.

Parola chiave: fare ordine!

Un piano editoriale serve a capire quali sono gli obiettivi da realizzare e come poterli raggiungere, sia a breve che a lungo termine, in base al tipo di progetto che si vuole sviluppare. Stilare la mappa analitica dei contenuti che hai condiviso e che andrai a condividere ti aiuterà per esempio a capire se stai lavorando nel modo giusto o ti ricorderà quando organizzare il lavoro. Il web è una piattaforma estremamente volatile, che cambia gusti e propensioni nel giro di poco tempo, possedere un buon piano editoriale permetterà di avere una base solida da aggiornare e modificare restando al passo con le nuove tendenze senza perdere la coerenza o l’autorevolezza delle scelte fatte finora.

Dalla teoria alla pratica

Hai deciso di promuovere la tua attività sui social, ma non sai concretamente da che parte iniziare? Ecco punto per punto ciò che dovresti seguire per realizzarlo, avendo così chiaro come muoverti nel grande mondo del web:

Passo 1: gli obiettivi

Devi sapere esattamente dove vuoi arrivare. Perché hai aperto la tua pagina Facebook? Per vendere online? Per fidelizzare i tuoi clienti? Per tenerli aggiornati? Per farti conoscere? Bene, una volta chiarito l’obiettivo dovrai tenerlo ben presente, perché i contenuti che pubblicherai dovranno essere in linea con il tuo scopo.

Passo 2: il target

Nel momento in cui sei sicuro di aver individuato il tuo target (e bada bene, va individuato con precisione!) prova a corteggiarlo mostrando il meglio di te, ma con onestà, e intrattenendolo con i contenuti che predilige e con un linguaggio pensato per quella precisa fascia d’età.

Passo 3: i contenuti

Veniamo dunque ai contenuti, che devono essere sempre originali e trasmettere i tuoi valori. In particolare, punta a creare un giusto mix tra contenuti aziendali, e quindi foto, video, descrizioni del tuo prodotto o della tua azienda; contenuti selezionati, popolari fra i tuoi stakeholder; contenuti co-creati, ovvero realizzati in collaborazione con partner o influencer; contenuti generati, cioè quelli che indurrai i tuoi follower a creare attraverso diverse operazioni (ad esempio, l’utilizzo di un determinato hashtag).

Passo 4: la calendarizzazione

Una volta ideati i contenuti basterà calendarizzarli in un foglio Excel. In questo modo, saranno distribuiti in modo omogeneo nel tempo e non correrai il rischio di essere molto presente sui social per un certo periodo di tempo per poi sparire.

A questo punto sei pronto per metterti al lavoro. Non dimenticare, però, l’importanza di comunicare con entusiasmo i tuoi contenuti: la passione nel parlare della tua azienda sarà parte del tuo “biglietto da visita” digitale!


Leave a Reply